Vincitori Addobbello e “Caro Babbo Natale…” a Mombello

Sono stati annunciati nel giorno dell’Epifania sul profilo Facebook del Circolo Ancol Mombello i vincitori dei due concorsi indetti: il concorso per presepi e addobbi “Addobbello” e il concorso per le lettine natalizie “Caro Babbo Natale…”.
Protagonisti del concorso per le lettere a Babbo Natale sono stati i bambini, che era anche lo spirito originario del concorso sintetizzato dallo slogan “il bambino che c’è in ognuno di noi” e a loro il Circolo ha rivolto le sue attenzioni, perché sono stati i più colpiti dalle restrizioni, senza mai lamentarsi e con molto più buon senso degli adulti.
Nella categoria Bambini sono risultate vincitrici a pari merito: ANNA Baracchini, REBECCA Bonfanti, VITTORIA Cortese e VERONICA Abrate, a cui vanno prodotti dolciari offerti dall’Azienda Agricola “Cascina Loreto” di Gabiano, e i piccolissimi (7 e 9 mesi) PIETRO e ANDREA, che ricevono ciascuno uno gnomo artigianale.
Nella categoria Adulti il premio è andato a Grazia Scomparin, grazie a una letterina delicata e fantasiosa, che riceve un buono cena/pranzo per due offerto dal Ristorante “Lanterna Blu” di Gaminella.
La Giuria del concorso ha voluto riconoscere una menzione speciale a due categorie che sono state sempre in “prima linea” in questo difficile periodo, quella delle maestre, rappresentate da Daniela Masoero, a cui vanno alcuni prodotti offerti da “Colpi di testa” di Consuelo Giavarra, e quella dei sanitari rappresentata da Marica Garrone, a cui va un meritato massaggio offerto da “Il Momento  che aspettavo” di Rosingo.

Il Premio Social del concorso ADDOBBELLO 2020, per l’addobbo più votato online è andato a Tommaso  Costamagna, con 328 like, che ogni anno si impegna ad allestire il presepe alla nonna di Pozzengo, a cui va un buono da 20 euro offerto dall’Azienda Agricola “Modina” di Cerrina.
Il premio “Visto con gli occhi di un bambino” va al minuzioso presepe di Scarrone Monica e Bellingeri Matteo di Rocchetta di Pontestura, a cui va un buono da 20 euro offerto da “Vanity Acconciature” di Manuela Rotolo.
Il Premio Giuria è andato all’albero della Scuola di Mombello (categoria gruppo) con tutte le foto dei bimbi, a cui va un buono da 50 euro offerto dal Circolo da spendere in materiale didattico.
Il Premio presepe, per l’originalità, la semplicità e il buon gusto è andato al presepe di zenzero  della famiglia Villata-Di Filippo di Cerrina, a cui va un buono da 25 euro da spendere presso il mercato di Alessandra Stegher e Luca Cataldo.
Premio per il miglior albero (concorrente singolo) a Elsa Maniero di Frassineto a cui va un buono da 25 euro da spendere presso la merceria “Ago e Filo” di Cerrina.
Riconoscimenti sono stati anche assegnati ai lavori di gruppo: al gruppo di Casalino, per i diversi presepi visitabili nella frazione, a cui va un cesto di prodotti da mangiare e bere tutti insieme; il Gruppo AIB Protezione Civile Valcerrina Aldo Visca, a cui va un buono benzina da 50 euro offerto da distributore “Riccobono” di Gaminella, e il gruppo del Centro Ricreativo Parrocchiale San Candido di Murisengo, a cui va una lezione di tiro con l’arco a cavallo offerta dal Centro Equitazione “Occhio per Occhio” di Odalengo Grande.
Degni di menzione anche il presepe ricamato di Stefania Bosco di Pozzengo e l’allestimento luminoso di Benedetta Rampone di Gaminella a cui vanno 1 buono per una colazione rispettivamente alla caffetteria “Selene” a Cerrina e da “L’Isola che non C’era” alla Piagera di Gabiano.

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori che, per assurdo, ringraziano la pandemia che ha permesso di allargare, con la tecnologia, i confini del proprio Comune dando modo anche ad altri di partecipare e di farsi conoscere reciprocamente!
Un ringraziamento particolare  è stato rivolto dagli organizzatori anche ai collaboratori del Circolo, che ogni anno si danno da fare per rendere più bello l’albero luminoso che campeggia sul belvedere di Mombello, il grande presepe lungo la via principale e tutte le iniziative che richiedono costante impegno e fatica da parte di tutti.

L’esposizione dei Presepi in Valcerrina intanto continua fino al 17 gennaio, per dare al possibilità di ammirare tutte le installazioni anche a coloro che per le restrizioni non hanno potuto spostarsi dal proprio comune nei giorni di festa. Trovate l’elenco completo e le info sui presepi nella pagina PRESEPI.

Prolungato Presepi in Valcerrina 20/21

Come sappiamo, le recenti disposizioni per il contenimento della diffusione della pandemia di Covid-19 limiteranno molto e/o del tutto le possibilità di spostamenti nel periodo delle festività, fino all’Epifania.
Per questo, i volontari che hanno realizzato i presepi e gli allestimenti promossi da Presepi in Valcerrina hanno deciso di prolungare il periodo di esposizione delle loro installazioni, per dare maggiori possibilità di poterle ammirare.
Salvo diversa indicazione, i Presepi in Valcerrina saranno quindi visibili fino a Domenica 17 Gennaio 2021.
La lista completa dei presepi è pubblicata su www.presepivalcerrina.it, ma seguiteci anche su Facebook e Instagram per le ultime novità sui presepi e le iniziative.

La storia di Presepi in Valcerrina

“Presepi in Valcerrina” è un’iniziativa nata per promuovere i presepi e le iniziative natalizie realizzate nei paesi della Valcerrina. Ma come è nata?
Tutto in realtà è partito tanti anni fa, dall’impulso spontaneo di diversi volontari che hanno dato vita, nei rispettivi paesi, a presepi visibili da tutti, e oggi vi raccontiamo la genesi di questa iniziativa, con la storia di alcuni dei presepi “storici” della Valcerrina! Questo testo è anche inserito nel sito nella pagina LA STORIA con foto e immagini.

Da ormai diversi anni a quhttps://piv.shynelc.com/la-storia/esta parte è bello poter ammirare, durante il periodo natalizio, i presepi della Valcerrina: graziose ed originali rappresentazioni della natività create per trasmettere lo spirito natalizio e rallegrare il territorio durante le feste.
Tra i precursori di queste iniziative un gruppo di giovani poco più che ventenni di MOMBELLO, che negli anni ’90 si ritrovava nella taverna dell’attuale presidente del Circolo Ancol Anna Bonaffini a condividere cibo, giochi, chiacchiere, film, letture. Ispirati dall’aggregazione che creava nei giovani Don Pierino, con la realizzazione del presepe in Chiesa, danno vita all’idea di fare un presepe con sagome di legno da mettere lungo la via principale del paese.
Il legno per realizzarle viene fornito gratuitamente, assieme alle attrezzature di taglio, dalla falegnameria Garoppo Guido, dove il gruppo si ritrova per diverse sere a ritagliare le sagome, dopo aver disegnato i contorni su pannelli di compensato.
“Il lavoro “di fino” era affidato a chi se la cavava nel disegno” spiega Anna Bonaffini “vuoi perché aveva frequentato l’artistico, vuoi per doti naturali: Monica Actis e Matteo Facin rifinivano con sfumature e senso di prospettiva quello che noi “garzoni” avevamo pennellato grossolanamente. Oltre alla Natività, nacquero diversi personaggi e animali: pecorelle, galline, la donna vicino al pozzo, pastori, suonatori, approvvigionatori di legna, Re Magi e sagome anche importanti come i cammelli, che abbiamo dovuto rinforzare con dei sostegni per poterli reggere in piedi.  Una volta posizionate le figure lungo la strada e finito la capanna, (il lavoro di posizionamento solitamente durava una settimana) con la paglia nella capanna spesso fornita dalla famiglia Capello, entravano in scena i tecnici delle luci, Vito, Gianni, Walter e Giovanni, che sistemavano le luminarie. Insomma tutti, chi più chi meno, collaborava alla stesura dell’allestimento”.
Quelle figure da più di 25 anni popolano la via principale di Mombello durante le feste di Natale, o la piazza del Comune, nonostante col tempo molte delle persone che dedicavano del tempo a questo progetto non ci sono più, e anche le difficoltà impreviste, come il crollo del tetto della capanna causato da una abbondante nevicata, che ha rovinato le sagome della Natività, tanto da dover ricorrere al lavoro paziente di ricostruzione e aggiustamento da parte dell’artista principale.
“Ci siamo più volte guadagnati spazio sui giornali, come Il Monferrato, come presepe da primato, lungo 50 metri continua Anna. “Appena si potrà vorremmo rifare le sagome ormai rovinate, ripresentando l’allestimento anche solo in maniera più ridotta, ma non abbandonando la voglia di aggregazione e magia che solo un presepe sa creare”.
A VALLEGIOLITI Elena Brusa invece ha realizzato il primo “Presepe alla finestra” nel dicembre 2001, pochi mesi dopo l’attentato e il crollo delle Twin Towers a New York.
“Il primo Presepe alla finestra è nato per essere un simbolo di pace contro i venti di guerra che hanno sconvolto tutti dopo la tragedia dell’11 settembre. Per questo nel primo presepe la natività era simbolicamente posta dentro una tenda in tessuto mimetico, a voler ricordare una tenda militare, e come sfondo è stato appeso un poster con la cartina del Mondo su uno sfondo rosso, per rappresentare che Gesù può nascere e portare il suo messaggio di speranza e salvezza ovunque, anche in mezzo ai conflitti” spiega Elena Brusa.
Realizzato in un casotto lungo la strada in Via Principe, vicino all’Ufficio Postale, il presepe è visibile da una finestra illuminata, che resta sempre aperta. Negli anni si è ingrandito e arricchito di nuovi personaggi della serie Fontanini, e viene curato un allestimento diverso ogni anno, per lo più in stile tradizionale o napoletano.
All’incirca vent’anni fa anche l’Amministrazione di Odalengo Grande ha espresso il desiderio di rendere più vivo il paese in occasione del Natale. Grazie all’impegno e alla collaborazione della popolazione della frazione di VALLESTURA, viene quindi realizzato il grande presepe che tradizionalmente viene allestito nel prato alberato in una curva lungo la strada per Odalengo, all’ingresso della frazione. Le statue e le sagome che lo compongono sono state realizzate da diverse persone nel corso degli anni e riflettono lo stile particolare e poliedrico del presepe, sempre diverso ogni anno.
CANTAVENNA, invece, Francesco Godino ha realizzato il suo primo piccolo presepio esterno più di quindici anni fa, allestendolo sulla ripa di casa sua, un’opera nata per particolari ragioni logistiche.
“Ogni anno” racconta Francesco “preparavo il presepe in casa curandolo nei particolari: utilizzando muschio, ghiaietta, ceppi e rami di pino… ma quasi sempre la mia opera veniva “sabotata” dalla gattina di casa che si divertiva a buttare in aria le statuine… inoltre si creava sempre un po’ di disordine; da qui la necessità di poter dare spazio alla mia creatività e quindi decisi di realizzarlo fuori. Nel presepe ho voluto rappresentare il mio paese, Cantavenna, infatti si chiama: il presepe tra le borgate di Cantavenna”. Francesco ha iniziato con qualche statuina di compensato disegnata, ritagliata e colorata personalmente… poi pian piano si sono aggiunti il gregge di pecorelle, i personaggi, i mestieri e le chiesette del paese e, ad oggi, il presepe conta più di settanta sagome tra personaggi ed animali.
“Agli inizi di questa “avventura” avevo notato che anche a Vallegioliti e a Vallestura si allestivano dei presepi.” continua Francesco “Poi un giorno l’ispirazione con Laura Chiarello, presidente dell’Associazione Mirò, di far conoscere e condividere la nostra idea ad altre persone: così è nato il gruppo di Presepi in Valcerrina, che negli anni ha avuto l’adesione di presepi realizzati in numerosi comuni: Cerrina, Gabiano, Mombello, Moncestino, Murisengo, Odalengo Grande, Serralunga di Crea, Solonghello, Villadeati e Villamiroglio e la calorosa partecipazione dei loro abitanti.”
Nell’inverno 2014, infatti, alcuni volontari di VALLEGIOLITI decidono di creare un presepe-paese, una scenografia di case in perline di legno illuminate con le sagome stilizzate della natività, per abbellire la frazione di Vallegioliti, che viene poi successivamente arricchito da nuove sagome colorate in legno. L’iniziativa viene sostenuta dall’anno successivo dall’Associazione Mirò, e il confronto sui presepi con Francesco Godino fa scaturire l’idea di promuovere tutti i presepi della Valcerrina. Nata come “Natale in Valcerrina”, e poi divenuta “Presepi in Valcerrina”, dal 2016 l’iniziativa promuove queste preziose testimonianze di speranza e tradizione, suggestive allegorie di un bambino che è venuto al mondo come messaggio divino di salvezza, rinascita e pace, ma anche una valorizzazione del territorio e della sua lunga tradizione devozionale.

I presepi 2020/2021

Durante queste particolari festività natalizie la Valcerrina si veste a festa con i “Presepi in Valcerrina”,  presepi esterni e installazioni natalizie realizzati da volontari, privati e associazioni in diversi paesi della Valcerrina, per trasmettere lo spirito natalizio e per rallegrare il territorio anche durante questo periodo difficile.
I presepi promossi da “Presepi in Valcerrina” sono caratterizzati dal fatto di essere nella maggior parte liberamente visibili in qualsiasi momento, a partire dall’8 Dicembre 2020 sino al 6 Gennaio 2021, salvo diversa indicazione.
In frazione Montalero di Cerrina il presepe rivive nella suggestiva ambientazione data dalla grotta naturale che si trova lungo Via al Castello e segnaliamo, all’interno della Chiesa, il presepe tradizionale realizzato da Graziella Barocco, con giochi di luce, acqua e meccanismi, visibile solo durante le Messe o su appuntamento telefonando ai numeri: 339 330 2166 / 334 319 0104.
A Moncestino è presente una natività su pannello con candele nel panoramico sagrato della Chiesa dell’Assunzione di Maria.
Tanti allestimenti natalizi tutti da scoprire rallegrano la frazione di Cantavenna grazie ai volontari dell’Associazione “I love Cantavenna”, lungo tutta la via principale della frazione, con luci, alberi di Natale e i tanti Babbo Natale realizzati da Virginia Canepa. Sempre lungo la via principale è visibile anche il grazioso presepe dei bambini della Scuola di Gabiano, una natività su pannello e il presepe esterno realizzato nel giardino della casa con la recinzione rossa di Damiano Rondano. In località Co’ d’là fin, in direzione di Camino, è allestito il presepe “I borghi di Cantavenna” di Francesco Godino, con oltre 70 sagome, tra personaggi, scene di vita quotidiana contadina ed animali.
A Mombello si ritrova, come ormai da diversi anni, il bellissimo presepe artistico, allestito in Via Roma presso le Mura Antiche e a cura dei bimbi e dei giovani del catechismo di Mombello sono state addobbate all’esterno le chiese parrocchiali di Mombello e Ilengo, dove è anche allestito un Gesù Bambino nella culla nella Cappella di Sant’Anna. Nella frazione di Zenevreto si possono ammirare tanti diversi e suggestivi presepi e allestimenti natalizi e non che rallegrano le case e i cortili, realizzati con fantasia e creatività dai volontari del paese, mentre a Morsingo è visitabile ogni domenica il presepe tradizionale allestito nella pregevole Chiesa di San Michele. A Casalino gli abitanti hanno realizzato un presepe nella piazza ed un altro nell’atrio di accesso al Circolo, in Via Maestra 22, dove è allestita anche una mostra di presepi originali sui davanzali delle finestre.
Nella via principale e nel concentrico di Murisengo è possibile ammirare i presepi e gli addobbi natalizi realizzati dagli abitanti su invito dell’Associazione Elleboro APS, che ha inoltre curato e realizzato il “presepe diffuso”, composto da sagome stilizzate dei personaggi del presepe disposte in vari angoli del comune, e il “percorso di meditazione/riflessione” sul Natale e sulla vita, con suggestive frasi su pannelli appesi lungo la via principale. In frazione San Candido, presso l’incrocio della statale con la strada per Murisengo è allestito un grazioso presepe di sagome colorate e casette illuminato, realizzato dal Centro Ricreativo Parrocchiale.
Un presepe esterno è visibile anche A Vallestura di Odalengo Grande, quest’anno realizzato con damigiane di vetro in una bigoncia dagli abitanti della frazione, nella piazza all’incrocio della provinciale.
Nell’area verde presso la piazza di Solonghello sono poste le sagome stilizzate in legno di un pastore con le sue pecorelle, parte del presepe di “personaggi in cammino” che coinvolge il comune, proseguendo con le sagome dei Tre Re Magi col cammello lungo la strada statale 9 per Solonghello, all’incrocio per Fabiano, fino alla natività nel sagrato della Chiesa di Sant’Eusebio a Fabiano.
A Serralunga di Crea è posta una natività con angelo, pecorelle, candele e stella cometa nei giardini adiacenti alla chiesetta della Madonna della Neve, in frazione Madonnina, mentre nel Santuario di Crea sarà allestito un presepe nel sagrato, di fronte alla Cappella n°5 e due presepi nelle cappelle laterali all’interno della Basilica.
A Villadeati è allestito un presepe di sagome colorate in Via Roma, vicino al Monumento ai Caduti e un altro presepe è nella frazione Zanco, sul sagrato della Chiesa parrocchiale di San Giacomo, mentre nella Chiesetta di San Rocco a Lussello è allestito un presepe in stile monferrino, con le frazioni del comune rappresentate dalle riproduzioni delle rispettive chiese parrocchiali, visitabile fino al 6 Gennaio tutti i giorni dalle 9,00 alle 18,00.
A Villamiroglio una natività in stile vetrata è posizionata davanti alla Chiesa di San Michele presso il Cimitero, mentre in frazione Vallegioliti l’Associazione Mirò ha curato l’allestimento del grande presepe nel terreno privato di fronte all’incrocio per Villamiroglio, e alcune natività in stili diversi sono visibili nel sagrato della Chiesa di Santo Stefano. In Via Principe, nei pressi dell’Ufficio Postale, si possono ammirare altre diverse natività, un “presepe del bosco” e sagome colorate, che creano un suggestivo angolo natalizio attorno al tradizionale “presepe alla finestra” di Elena Brusa.
Nonostante le restrizioni, non mancano le iniziative per tenere alto lo spirito del Natale. Il Circolo Ancol e il Mercatino di Mombello, con il patrocinio gratuito del Comune, organizzano “Addobbello”, il concorso che premia gli addobbi più meritevoli, come alberi di Natale, presepi e addobbi natalizi di qualsiasi genere, rivolto a tutti gli abitanti del comune di Mombello e comuni limitrofi, e “Caro Babbo Natale,” un concorso a cui inviare la propria lettera a Babbo Natale, aperto a tutti, grandi e piccini di ogni luogo, mentre l’Associazione Mirò ha indetto il progetto internazionale di mail art “Santo Natale/ Holy Christmas”, con l’invito di inviare opere d’arte in formato cartolina, via posta o via mail, sul tema del Natale, per una mostra virtuale online.
Le informazioni sui presepi e sui concorsi sono condivise su www.presepivalcerrina.it e nelle pagine Facebook e Instagram.
Da seguire anche i calendari dell’Avvento online sui canali social dell’Associazione Elleboro e di Presepi in Valcerrina, con curiosi spunti sul Natale pubblicati ogni giorno.
Per chi volesse segnalare il proprio presepe (esclusivamente presepi o allestimenti esterni, sempre liberamente visibili, o mostre) o aderire all’iniziativa, può contattare i responsabili via Facebook o alla mail assmiro@libero.it.

Presepi in Valcerrina 2020/2021

Manca ormai quasi solo più un mese a Natale, ma anche in questo anno difficile anche quest’anno l’Associazione Mirò sarà impegnata a coordinare e promuovere “Presepi in Valcerrina”, iniziativa per dar voce alla Tradizione, all’Arte e ai Sentimenti del Presepe e del Natale attraverso presepi esterni, natività, mostre ed eventi natalizi in Valcerrina nel periodo delle festività.
I lavori già fervono nei paesi e nelle frazioni, dove privati e associazioni stanno già lavorando per realizzare opere per trasmettere lo spirito natalizio e per rallegrare il territorio durante le feste, caratterizzate dal fatto di essere nella maggior parte liberamente visibili in qualsiasi momento dall’8 Dicembre 2020 al 6 Gennaio 2021, come messaggio di gioia e speranza.
Nel sito è già online la prima bozza dell’elenco completo di tutti i presepi e le installazioni, con indirizzi e informazioni, anche se verrà ancora aggiornato nei prossimi giorni. Quest’anno non ci sarà una pagina dedicata agli eventi, perché a causa della situazione attuale molte iniziative non hanno potuto essere realizzate o organizzate. Eventuali eventi o iniziative che dovessero essere organizzate, se la situazione lo consentirà, saranno però condivise sui canali social, quindi vi invitiamo a seguirci online!
A tal proposito, l’Associazione Culturale Elleboro di Murisengo ha annullato il concorso “Natale è…”, trasformandolo in un invito agli abitanti ad abbellire comunque il paese con presepi e installazioni natalizie. Chi desidera partecipare deve comunicarlo all’Associazione compilando la scheda che alleghiamo in calce a questo post, inviandola via mail o Whatsapp ai recapiti indicati.
Il Circolo Ancol di Mombello è invece al lavoro per organizzare il concorso “Addobbello” e forse anche altre iniziative, di cui vi daremo notizia appena possibile, mentre è già in corso il progetto internazionale di mail art “Santo Natale/ Holy Christmas” indetto dall’Associazione Mirò di Villamiroglio. L’invito è di inviare opere d’arte in formato cartolina, via posta o via mail, sul tema del Natale, che saranno pubblicate sui social e online e formeranno una “mostra virtuale”. Il termine per partecipare è il 31 gennaio 2021, tutte le informazioni sono disponibili nel sito: holychristmas.wordpress.com
Seguiteci qui nel blog, nella pagina Facebook Presepi in Valcerrina e su Instagram @presepinvalcerrina per le novità! Teniamo accesa la speranza del Natale!

Chi volesse segnalare il proprio presepe (esclusivamente presepi o allestimenti esterni, sempre liberamente visibili, o mostre) o aderire all’iniziativa, può contattare i responsabili alla mail assmiro@libero.it

Premiazioni concorso “Natale è…” – Murisengo

premblog

Domenica 12 gennaio alle ore 16.00 si sono svolte presso la Casa di Babbo Natale in Via Umberto I 103 a Murisengo le premiazioni del 2° concorso di presepi e addobbi “Natale è…” indetto dall’Associazione Elleboro.
Il pomeriggio è stato presentato dalla giornalista Chiara Cane ed animato dall’accompagnamento musicale del maestro Sandro Martinotti e dalle letture dello speaker Marco Gerli, già interprete delle fiabe durante gli eventi natalizi nella Casa di Babbo Natale.
Soddisfazione per gli organizzatori per il successo dell’iniziativa, che ha visto raddoppiare il numero di installazioni partecipanti rispetto alla prima edizione, con ben 116 tra presepi e addobbi, 95 nella sezione Singoli e 21 nella sezione Gruppi e Scuole. Sono state oltre 450 le schede ritirate per la votazione, che hanno testimoniato un’ottima affluenza di persone che hanno visitato il paese e ammirato le installazioni, molti venuti anche apposta, da quasi tutte le province del Piemonte e anche dall’estero! Tra i votanti è stato estratto a sorte dai giovanissimi Elena, Elia e Davide il numero del fortunato vincitore del premio per i votanti, la scheda n° 095 compilata dalla sig. Pina di Montiglio.
Le schede sono state scrutinate nella settimana dopo l’Epifania presso il Comune di Murisengo, alla presenza del sindaco Gianni Baroero, che è intervenuto all’inizio della cerimonia per ringraziare e consegnare una pergamena di riconoscimento all’Associazione Elleboro per l’impegno e l’organizzazione delle iniziative natalizie e alla Polisportiva per le luminarie e gli eventi realizzati. Soddisfazione anche per le iniziative benefiche legate agli eventi, con la raccolta di regali per i bambini donati alla Caritas di Casale Monferrato e distribuiti durante il tradizionale Pranzo di Natale, e di materiale didattico consegnato alla Scuola Materna di Murisengo.
Premiati i primi 10 classificati in base al numero di preferenze ricevute delle due sezioni, con vincitori assoluti il SEA Valcerrina nella sezione Gruppi/Scuole e Lucia e Sergio Iura nella Sezione Singoli. Un premio speciale è andato anche al partecipante più giovane, il piccolo Leonardo Barberis di 2 anni e mezzo.
Ai premiati è stato consegnato un attestato e premi in prodotti del territorio per la sezione Gruppi/Scuole e lampade dipinte da Raffaella Calvo per la sezione Singoli ai primi classificati.
Ecco l’elenco completo dei premiati:
Sezione Gruppi/Scuole
1° SEA Valcerrina
2° Centro Ricreativo San Candido
3° Frazione Corteranzo
4° Polisportiva murisenghese
5° Comune di Murisengo
6° Associazione E-bike I Cinghiali
7° Polifonici Monferrini e Scuola Primaria di Murisengo
8° Scuola Materna di Murisengo
9° Società Bocciofila San Candido SCM
10° Scuola Primaria di Cerrina
Sezione Singoli
1° Lucia e Sergio Iura
2° Walter Andreolli
3° Elena, Elia e Nadia Rosso
4° Famiglia Delù
5° Azienda Agricola La Volpe
6° Tabaccheria Turino
7° Azienda vitivinicola Cerrano e Tabaccheria Turino
9° Barbara e Piero Negro, Fuorigiri Motors e Marianna Trif
10° Bar Il Tartufo Bianco
Gli organizzatori ringraziano tutti i partecipanti e tutti coloro che hanno aiutato e contribuito per la realizzazione e l’organizzazione delle iniziative natalizie, dando appuntamento per il prossimo anno!

Foto Presepi in Valcerrina 2019/2020

foto1920

Le festività natalizie sono ormai (purtroppo) concluse, e ormai quasi  tutti i presepi e le natività sono già state ritirate per l’anno prossimo. Ma per chi ha già nostalgia di Natale, può consolarsi con le foto dei presepi allestiti nei paesi della Valcerrina in questa stagione di feste che abbiamo condiviso su Facebook nell’album Presepi in Valcerrina 2019-2020!
Ma ancora la stagione festiva in Valcerrina non è ancora finita, Domenica 12 gennaio alle ore 16.00 l’appuntamento è a Murisengo presso la Casa di Babbo Natale in Via Umberto I 103 per le premiazioni del concorso “Natale è…” indetto dall’Associazione Elleboro! Entro domenica annunceremo anche il vincitore del concorso fotografico di Presepi in Valcerrina, quindi, continuate a seguirci!

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per allestire i presepi, agli organizzatori degli eventi, e soprattutto tutti coloro che hanno visitato la Valcerrina durante le feste e ammirato territorio e presepi!
Ci rivediamo l’anno prossimo, anche se cercheremo di mantenere attiva la pagina Facebook e il profilo Instagram con notizie e curiosità sul Natale e i presepi, chi volesse inserire il proprio presepe in quelli segnalati da Presepi in Valcerrina ci contatti tramite l’Associazione Mirò (link nei Contatti).

Eventi natalizi in Valcerrina

event1blog

Quali eventi ci aspettano nel prossimo week-end natalizio?
Dopo l’ottima partecipazione e i tanti apprezzamenti per gli eventi che hanno animato il ponte dell’Immacolata in Valcerrina, con i tanti commensali che hanno gustato la “Madama Bagna Cauda” a Mombello e i tanti bimbi e non che hanno incontrato Babbo Natale e i suoi elfi nella Casa di Babbo Natale a Murisengo, anche i prossimi sabato e domenica si prospettano molto intensi e festosi!
Sabato 21 dicembre alle ore 14.30 si inizia con il ritrovo a Murisengo per la passeggiata natalizia “Cantando tra i presepi”, accompagnata ed allietata dai canti dei Polifonici Monferrini, guidati dal maestro Sandro Martinotti. La passeggiata porterà ad apprezzare le bellezze del centro storico di Murisengo, illustrate dall’elfo guida ed arricchite dagli addobbi e gli allestimenti partecipanti al concorso “Natale e’…” (potete votare le vostra preferite con le schede disponibili presso la Tabaccheria Turino!) , e a godere dell’ospitalità degli abitanti del paese con dolci fermate lungo il percorso.
Alle ore 16.00, sempre di Sabato 21 dicembre, Babbo Natale fa tappa a Moncestino per portare i doni ai bimbi con qualche giorno di anticipo! L’appuntamento è nel locale sottostante il Palazzo Municipale, dove Babbo Natale consegnerà i regali a tutti i bambini presenti, che sono invitati a partecipare puntuali e numerosi e accompagnati da genitori e nonni. Il pomeriggio sarà infatti anche occasione per scambiarsi gli Auguri di Buon Natale e di un Sereno Anno Nuovo.
Calata la sera di Sabato 21 dicembre, alle ore 21.00 a Mombello, presso la rinnovata location de La Cantinetta Resort si terrà La festa degli Auguri, un’occasione per trovarsi e scambiarsi gli auguri per le imminenti festività natalizie. La serata sarà in particolare dedicata alla Natività, una storia lunga duemila anni raccontata attraverso la pittura di grandi maestri dell’arte, a cura di Roberto Imarisio, e a seguire, per concludere, un rinfresco a base di prodotti tipici natalizi. L’ingresso è libero, per informazioni 339.2315897info@lacantinettaresort.it
E poi Domenica 22 dicembre continuano le iniziative natalizie dell’Associazione Elleboro a Murisengo nella Casa di Babbo Natale in via Umberto I 103, nel cortile con ingresso di fronte a Piazza della Vittoria. Alle ore 10.30 prosegue la visita alla Casa e le sue attività, come realizzare e appendere un addobbo all’albero di Natale e scambiarsi giocattoli con vecchi e nuovi amici. Alle ore 15.00 sarà possibile incontrare di nuovo Babbo Natale e i suoi elfi e ascoltare le fiabe di Natale, e alle ore 17.00 si potranno spedire i propri desideri con la posta “aerea”! Prosegue inoltre l’esposizione degli addobbi nel paese, che i visitatori sono invitati a votare tramite le apposite schede disponibili presso la Tabaccheria Turino.
E anche durante gli eventi potete scattare le vostre foto migliori dei presepi, delle installazioni o degli eventi natalizi promossi su “Presepi in Valcerrina” da inviare al  nostro Concorso Fotografico! La foto più bella o significativa diventerà l’immagine di copertina della pagina Facebook di “Presepi in Valcerrina” per tutto il 2020 e l’autore riceverà una deliziosa torta di nocciole offerta dal marchio Monferrato Hazelnut Cake* del Ristorante Italia di Cerrina! La partecipazione è gratuita, e potete inviare al massimo 5 foto entro il 7 gennaio 2020. Trovate il regolamento completo e le info su www.presepivalcerrina.it

I presepi

retroblog

Mancano ormai pochi giorni all’inizio di “Presepi in Valcerrina”, e i paesi aderenti stanno già lavorando per preparare i presepi e le installazioni, che saranno visibili dall’8 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020, salvo diversa indicazione.
L’Associazione Mirò ha già curato ieri l’allestimento a Vallegioliti di “Un paese per il paese”, il paese-presepe nel terreno di fronte all’incrocio per Villamiroglio, che si propone con un nuovo allestimento, una nuova illuminazione e un nuovo personaggio. L’Associazione ringrazia sentitamente la famiglia Bertolè e Fabrizio Balzola per la concessione dello spazio e dell’allaccio elettrico. Per l’8 dicembre saranno sistemate anche una natività su pannello dalla storia particolare nell’albo pretorio della Chiesa di Santo Stefano, emblema di un messaggio contro ogni intolleranza, e il tradizionale Presepe alla finestra in Via Principe, a fianco dell’ufficio Postale, quest’anno affiancato da una nuova natività stilizzata. Anche a Villamiroglio sarà presente una natività in stile vetrata davanti alla Chiesa di San Michele, presso il Cimitero. Anche negli altri paesi fervono i preparativi. In frazione Montalero di Cerrina lo splendido presepe, grazie al lavoro dei volontari, rivivrà nella suggestiva ambientazione data dalla grotta naturale che si trova lungo Via al Castello. L’allestimento si arricchisce dei vari personaggi (Gesù Bambino, Re Magi) nel corso delle festività e segnaliamo anche all’interno della Chiesa, realizzato da Graziella Barocco, il presepe tradizionale con giochi di luce, acqua e meccanismi, visibile solo durante le Messe o su appuntamento telefonando ai numeri: 339 330 2166 / 334 319 0104.
A Lussello di Villadeati, nella Chiesetta di San Rocco sarà allestito un presepe, ideato e realizzato da un gruppo di volonterosi locali, che presenta l’evento della Natività di Gesù nella riproduzione della piccola frazione e delle principali chiese di Trittango, Zanco e Villadeati. Visitabile da Domenica 8 Dicembre al 6 Gennaio, tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00.
A Moncestino sarà presente una graziosa natività su pannello in stile vetrata nel panoramico sagrato della Chiesa dell’Assunzione di Maria, mentre nel comune di Gabiano, in frazione Cantavenna si potranno ammirare ben due presepi esterni: il presepe “I borghi di Cantavenna” di Francesco Godino in località Cò d’là fin, e un altro presepe esterno realizzato nel giardino di Damiano Rondano in Via S. Carpoforo, nella casa con la recinzione rossa, e anche una natività su pannello e tanti addobbi e allestimenti curati dagli abitanti e dai bambini delle scuola, sempre lungo la via principale.
Un grande presepe esterno con personaggi e luci, rinnovato nella disposizione ogni anno, sarà visibile anche a Vallestura di Odalengo Grande, realizzato dagli abitanti della frazione, che portano avanti questa tradizione già da ben 18 anni. I giardinetti della piazza di Solonghello ospiteranno invece una natività con la stella, fulcro di un “presepe itinerante” che negli anni a venire coinvolgerà con diversi “personaggi in cammino” tutto il paese, a cominciare dal pastore con le sue pecorelle posti nel giardino del sagrato della Chiesa di Sant’Eusebio a Fabiano. A Serralunga di Crea sarà posta una natività con candela pecora e stella cometa nei giardini adiacenti alla chiesetta della Madonna della Neve, in frazione Madonnina, e il sagrato del Santuario di Crea ospiterà una graziosa capanna con Natività e bimbi. A Mombello si potrà ritrovare il tradizionale presepe di figure su legno a grandezza naturale realizzate da Monica Actis sul marciapiede di Via Roma, sfruttando per l’ambientazione i resti delle Antiche Mura, e una natività con candele nella Piazza del Municipio, di fronte alla Chiesa Parrocchiale. Particolari natività stilizzate saranno  presenti anche in Piazza Papa Giovanni XXIII a Morsingo, nell’atrio della Cappella di Sant’Anna a Ilengo e  a fianco del Monumento ai Caduti a Zenevreto, dove la frazione sarà abbellita anche dalle installazioni realizzate dagli abitanti.
Nel comune di Mombello si potranno inoltre ammirare i presepi partecipanti al 2° concorso “Fuori di Presepe” indetto dal Circolo Ancol e un altro concorso, dal tema “Natale è…”, è proposto dall’Associazione culturale Elleboro a Murisengo, dove si svolgeranno anche molti eventi in tema natalizio.

Diversi eventi nei vari paesi forniscono occasione di ammirare i presepi, e per stimolare la visione delle installazioni è stato indetto anche il concorso fotografico di “Presepi in Valcerrina”, che mette in palio per la foto più bella o significativa di diventare l’immagine di copertina della pagina Facebook di “Presepi in Valcerrina” per tutto il 2020 e una deliziosa torta di nocciole offerta da Monferrato Hazelnut Cake.
Tutte le informazioni sui presepi, i concorsi e gli eventi sono disponibili nel sito www.presepivalcerrina.it, su Facebook e Instagram.

Eventi – Natale a Murisengo

murisengblog

Quest’anno entra per la prima volta nel “circuito” di “Presepi in Valcerrina” il paese di Murisengo, e lo fa proponendo tante iniziative per grandi e piccini, organizzate dall’Associazione Culturale Elleboro.
Si inizia Domenica 8 dicembre con alle ore 9.00 il via alla distribuzione delle schede per la votazione degli allestimenti partecipanti al Concorso “Natale e’…” presso la Tabaccheria Turino. A seguire l’apertura ufficiale della Casa di Babbo Natale in via Umberto I 103/105, nel cortile con ingresso di fronte a Piazza della Vittoria, che sarà il fulcro dell’animazione natalizia murisenghese!
Nella casa sarà possibile realizzare e appendere un addobbo all’albero di Natale, incontrare Babbo Natale e i suoi elfi (alle ore 15.00)e ascoltare le fiabe di Natale. Chi vorrà potrà anche donare presso la Casa un giocattolo da dare in beneficienza.
Domenica 15 dicembre invece è prevista una giornata a cura della Polisportiva.
Sabato 21 dicembre alle ore 14.30 ritrovo per la passeggiata natalizia “Cantando tra i presepi”, accompagnata ed allietata dai canti dei Polifonici Monferrini, guidati dal maestro Sandro Martinotti. La passeggiata porterà ad apprezzare le bellezze del centro storico di Murisengo, illustrate dall’elfo guida ed arricchite dagli addobbi e gli allestimenti partecipanti al concorso “Natale e’…”, e a godere dell’ospitalità degli abitanti del paese con dolci fermate lungo il percorso.
Domenica 22 dicembre continuano le iniziative natalizie nella Casa di Babbo Natale in via Umberto I 103. Alle ore 10.30 prosegue la visita alla Casa e le sue attività, come realizzare e appendere un addobbo all’albero di Natale e scambiarsi giocattoli con vecchi e nuovi amici. Alle ore 15.00 sarà possibile incontrare di nuovo Babbo Natale e i suoi elfi e ascoltare le fiabe di Natale, e alle ore 17.00 si potranno spedire i propri desideri con la posta “aerea”! Prosegue inoltre l’esposizione degli addobbi nel paese, che i visitatori sono invitati a votare tramite le apposite schede disponibili presso la Tabaccheria Turino.
Gli eventi termineranno Domenica 12 gennaio 2020 con le premiazioni del Concorso “Natale e’…”, evento di cui vi daremo maggiori info a breve.
L’8 Dicembre è anche il giorno di inizio ufficiale di “Presepi in Valcerrina”. Da Domenica 8 tutte le installazioni aderenti a saranno visibili sia di giorno che di notte sino al 6 Gennaio 2020, salvo diversa indicazione, e inizia il periodo in cui sarà possibile realizzare le vostre immagini per  il Concorso Fotografico di “Presepi in Valcerrina”, che vuole premiare la foto più bella e significativa dei presepi segnalati nel sito, aperta a tutti i fotografi non professionisti e appassionati, con in palio una deliziosa torta di nocciole Monferrato Hazelnut Cake!
Le informazioni complete sul concorso sono  disponibili nel sito nella pagina CONCORSI e nei prossimi giorni pubblicheremo tutti i dettagli anche qui nel blog.
Per maggiori dettagli sugli eventi e la lista completa dei presepi visitate il nostro sito www.presepivalcerrina.it ma seguiteci anche su Facebook e Instagram per le ultime novità sugli eventi e informazioni sulla Valcerrina!
Chi volesse segnalare il proprio presepe o aderire all’iniziativa per i prossimi anni, può contattare i responsabili alla mail assmiro@libero.it